Giovanni Boldini nasce a Ferrara il 31 dicembre 1842, muore l’11 gennaio 1931.

Nella pittura di Boldini le donne acquistano una flessuosità che le rende disinibite, emancipate, consapevoli della propria femminilità. L’artista esalta il loro ego ritraendo non solo il volto spesso all’apice della bellezza, ma anche le confidenze espressive di un mondo effimero fatto di rigidi corpetti di stecche e noiosi protocolli di corte.

Vivi un’esperienza sensoriale, visita la Blulight gallery

Lascia un Commento

 

Recent Comments
Ravecca Massimo: Così come Oscar Wilde e Borges recensirono libri ...